Nel “mondo Sharp” è in atto una rivoluzione del classico concetto di formazione aziendale a favore di una formazione permanente che coinvolge le figure professionali della rete dealer come titolari, tecnici e commerciali.

I corsi, a cui abbiamo partecipato nell’ultimo anno, non sono un semplice travaso di informazioni dal formatore al partecipante, ma sessioni con una struttura circolare che prevede un “ruolo attivo” di tutti i presenti.

L’obiettivo è quello di  trasferire sia le informazioni tecniche, specifiche del settore, sia quello di sperimentare, con il coinvolgimento di tutti, l’attinenza delle nozioni alla realtà per produrre nuove idee, modelli ed applicazioni. In pratica si cerca insieme un nuovo modo di lavorare.

In linea con questo approccio, Sharp non si è rivolta ad una comune società di formazione, ma ha abbracciato e condiviso la filosofia di 311 Verona, casa di Edulife spa, società che eroga la formazione. La struttura 311 Verona è un’ambiente stimolante perché è un polo di innovazione. Un laboratorio dove si promuove la creatività, nascono  le idee e si favorisce la produzione di contenuti.

La partecipazione a questi corsi è assolutamente “salutare”:

  • fa bene al lavoro perché essere preparati  è una condizione imprescindibile per svolgere al meglio un’attività e diventare competitivi.
  • fa bene al cervello perché proprio nelle fasi di “apprendimento” si producono nuovi neuroni nell’ippocampo e nuove sinapsi.
  • fa bene allo spirito perché l’uomo è un “animale sociale” che ama stare con gli altri e confrontarsi.

Il Modello Formativo scelto da Sharp include una forte componente umanistica con il coinvolgimento di figure come pedagogisti, sociologi ed educatori che affiancano ed integrano le figure più tecniche.

L’alto livello qualitativo del progetto formativo di Sharp è stato raggiunto grazie alla cura e gestione di un uomo colto, il Dott. Carlo Alberto Tenchini, Direttore Marketing e Comunicazione di Sharp Business System Italia.

Carlo Alberto è riuscito ad intercettare la voglia e la necessità di formazione delle persone e dei dealer in particolare, che hanno aderito con entusiamo e grande partecipazione, del resto non c’è alcuna formazione senza una reale volontà.

La portata dei cambiamenti sociali in atto impone una radicale modifica del nostro approccio mentale al business, in questa ottica il percorso formativo adottato da Sharp risponde in modo concreto a questa esigenza favorendo la formazione di un pensiero critico e costruttivo.

Il modello interpreta al meglio il concetto di formazione inteso come reale valorizzazione del “potenziale umano” e  contribuisce ad allontanare i propri partner da quella zona grigia “di accettazione e immobilismo” dove si rischia di cadere in tutti i momenti di  precarietà e cambiamento, incentivando l’assunzione di un ruolo attivo e creativo. E’ un modello che crea energia, valorizza le persone e fortifica la relazione tra brand e dealer.

 

 

 

Maria Teresa Guerra

Lavoro nel settore office da molti anni. Mi occupo della parte commerciale e relazionale.
Le mie più grandi passioni sono il mio lavoro, la psicologia, la letteratura e la cultura in generale. Potrebbero sembrare interessi distanti, invece si integrano perfettamente. Ogni cliente, fornitore o collega, prima di essere un ruolo, è una persona ed ogni persona nasconde interi mondi da scoprire. La persona è per me centrale in ogni tipo di relazione e nel mio lavoro.
La mia massima preferita:
“Ognuno è un genio, ma se si chiede a un pesce di arrampicarsi sugli alberi, lui passerà tutta la vita a credersi stupido” (A.Einstein)

Per contattarmi puoi scrivermi a: guerra@aarongroup.it