Nel quarto capitolo della ricerca commissionata da SHARP è emerso che il problema della violazione dei dati in ufiicio è stato sperimentato dal 10% degli impiegati italiani.

Le aziende stanno cercando un nuovo modo di lavorare, a tal proposito il sociologo De Masi afferma:

“la constatazione che il 75% dei dipendenti lavora da remoto e l’81% degli impiegati accede a documenti di lavoro quando è in viaggio, dimostra che finalmente il telelavoro e lo smart work sono diventati modalità organizzative adottate dalla maggioranza dei lavoratori. Eppure la disinvoltura -dimostrata dai dati della ricerca – con cui vengono trattati i dati senza le dovute cautele di privacy induce a pensare che abbiamo adottato queste modalità senza la necessaria formazione. Ne deriva una pericolosa fuga di notizie e la necessità di monitorarla costantemente fin quando i “lavoratori” non saranno diventati esperti “telelavoratori”

C’è la necessità per le aziende di essere al passo con i lavoratori trovando il giusto equilibrio tra il nuovo modo di lavorare e la condivisione sicura dei dati.

La condivisione di file su spazi non protetti, hardware difficili da usare, stampe lasciate incustodite nel vassoio della stampante ecc. sono tutte fonti di rischio per la sicurezza dei dati ed aumentano la possibilità che i documenti finiscano nelle mani delle persone sbagliate.

Le tecnologie integrate di Sharp come il Cloud, le soluzioni di accounting, le funzionalità delle multifunzione della serie MX consentono il trattamento dei dati in tutta sicurezza.

Maria Teresa Guerra

Lavoro nel settore office da molti anni. Mi occupo della parte commerciale e relazionale.
Le mie più grandi passioni sono il mio lavoro, la psicologia, la letteratura e la cultura in generale. Potrebbero sembrare interessi distanti, invece si integrano perfettamente. Ogni cliente, fornitore o collega, prima di essere un ruolo, è una persona ed ogni persona nasconde interi mondi da scoprire. La persona è per me centrale in ogni tipo di relazione e nel mio lavoro.
La mia massima preferita:
“Ognuno è un genio, ma se si chiede a un pesce di arrampicarsi sugli alberi, lui passerà tutta la vita a credersi stupido” (A.Einstein)

Per contattarmi puoi scrivermi a: guerra@aarongroup.it